I nostri partner - EERT

VISITA IL LORO SITO

Ridurre la plastica nell’igiene personale. Ecco come fare

Home » Vivere green » Ridurre la plastica nell’igiene personale. Ecco come fare
Tempo di lettura 2 minuti

L’igiene personale è importante tanto quanto ridurre il consumo di plastica. Unire le due cose, quindi, è una responsabilità che tutti dobbiamo assumerci, specialmente se pensiamo a quanti contenitori di plastica utilizziamo per la cura del nostro corpo. Ecco come ridurre la plastica nell’igiene personale senza compromettere la nostra preziosa routine:

No all’usa e getta

  • Non utilizzare i rasoi usa e getta. Investire in un rasoio permanente e riutilizzabile, con le lamette intercambiabili.
  • Sostituire gli assorbenti usa e getta con la coppetta mestruale. Comoda, utile e soprattutto riutilizzabile.
  • Prediligere il fai-da-te, soprattutto per le maschere viso che di solito sono usa e getta e confezionate nella plastica.

Occhio al materiale

  • Eliminare gli spazzolini di plastica e utilizzare quelli in legno o bamboo. In alternativa comprare gli spazzolini di plastica con la testina intercambiabile.
  • Non comprare prodotti cosmetici con microsfere esfolianti all’interno o dentifrici con microsfere. Spesso queste sono fatte di plastica, che finisce nelle tubature e poi negli oceani.
  • Per l’esfoliazione del viso e del corpo utilizzare prodotti “meccanici” come spazzole e spugne raschianti.

I cosmetici solidi

  • Per le mani e per la doccia usare le saponette e non più il sapone liquido. Dura molto di più e spesso sono imballate nella carta.
  • Utilizzare shampoo e balsamo solidi. Ebbene sì, è possibile eliminare del tutto i contenitori di plastica comprando questi prodotti che, al pari di una saponetta, si sciolgono a contatto con l’acqua, fanno schiuma e puliscono perfettamente i capelli.
  • Comprare dentifrici in polvere o comunque meno imballati di quelli tradizionali

Acqua e sapone

Ridurre al minimo i prodotti struccanti:

  • Usare l’acqua micellare contiene struccante, detergente e tonico in un solo prodotto.
  • Utilizzare gli oli vegetali (cocco o anche di oliva) per togliere al meglio il trucco occhi, anche con le mani. In questo modo si evita di comprare prodotti struccanti e utilizzare dischetti di cotone.
  • Utilizzare gli innovativi dischetti in microfibra i quali, imbevuti solamente di acqua, rimuovono alla perfezione il trucco del viso e degli occhi.

I nostri partner - VAIA

VISITA IL LORO SITO

di Iris Andreoni
Apr 12, 2019
Nata a Milano nel 1991 ma bergamasca di adozione, è tornata nella sua città natale per conseguire la laurea specialistica in Lettere Moderne, un corso di studi che ha cambiato la sua vita e il suo punto di vista sul mondo. Ha infatti imparato ad approfondire e affrontare criticamente argomenti di varia natura e dare in questo modo priorità a ciò che nella vita è davvero importante. Il rispetto per l’ambiente è una di queste cose e, grazie ad alcuni libri e documentari, ma anche dopo due viaggi in Asia, Iris si interessa in modo particolare a questo ambito. Durante l’università scrive recensioni e interviste sul blog letterario Viaggio nello Scriptorium e, terminati gli studi, si appassiona al mondo del giornalismo, decidendo di sfruttare il grande potere della scrittura per comunicare al mondo i suoi interessi e le notizie più importanti. Collabora come redattrice con il giornale Bergamo Post e ha poi l’onore di frequentare il Corso di Giornalismo Ambientale Laura Conti organizzato da Legambiente. Qui conosce altri aspiranti giornalisti e insieme decidono di dare il loro contributo per informare l’Italia riguardo all’emergenza ambientale cui stiamo assistendo e di cui non molti sembrano essersi accorti. Per l’Ecopost Iris si occupa della redazione di contenuti e comunicazione sui Social Media.

Leggi anche:

Germania: quale peso per i Verdi nel nuovo governo?

Si è chiusa un'epoca in Germania. O meglio, si è chiusa un'epoca in Europa. Dopo 15 anni di cancelleria, Angela Merkel ha scelto di non ricandidarsi alle elezioni, svoltesi domenica 26 settembre, cedendo il passo ad Armin Laschet. All'indomani dello spoglio, possiamo...

leggi tutto

Isola di plastica. Cos’è? Dov’è? Come si forma?

Si stima che, ogni anno, dai fiumi si riversino nell'oceano da 1,15 a 2,41 milioni di tonnellate di rifiuti plastici. Più della metà di questa plastica è meno densa dell’acqua, perciò non affonda quando è nel mare. Quella più resistente può galleggiare nell'ambiente...

leggi tutto

Il sistema idrico mondiale fa acqua da tutte le parti

Si usa, si inquina, si spreca. Chi ne ha ancora a disposizione tenta di trarne il maggior profitto possibile, mentre aumentano le aree in cui si soffre la sete. Parlare di acqua significa approfondire un tema che riguarda tutti: delle potenzialità di un bene definito...

leggi tutto