fbpx

Ridurre la plastica riciclando. Ecco come fare

Ridurre la plastica riciclando è il primo passo verso la sua eliminazione definitiva. Riciclando la plastica, infatti, si disincentiva la sua produzione ex-novo oltre il fatto che si riducono i rifiuti abbandonati nell’ambiente.

Riciclare, riciclare, riciclare

Riciclare tutti i sacchetti di plastica che possediamo. Un buon modo è quello di utilizzarli per raccogliere i bisogni del nostro animale da compagnia, oppure per fare shopping o trasportare oggetti.

  • Riutilizzare il più possibile le bottiglie e le bottigliette di plastica vuote, per metterci altra acqua o altri liquidi. Possono anche essere personalizzati e diventare oggetti decorativi, come vasi o portaoggetti
  • Utilizzare i contenitori di plastica vuoti, come quelli degli yogurt o delle uova come portaoggetti (monetine, viti, chiodi, chiavi) o vasetti.
  • Utilizzare i tappi delle bottiglie di plastica come portapillole o puntaspilli. Quest’ultimo si può creare inserendo all’interno del tappo del materiale spugnoso o del sughero.
  • Nei meandri della vostra dispensa avete trovato un pacchetto di cannucce comprate anni fa e non sapete come utilizzarle? Create qualcosa di nuovo come collane o braccialetti, cornici per fotografie o decorazioni per i muri di casa vostra.

A mali estremi, estrema differenziata

  • Non sempre la plastica è riciclabile ed è quindi necessario fare la raccolta differenziata in modo rigoroso. Per esempio lavando i contenitori prima di buttarli, togliendo le ultime foglioline di insalata dalle buste e facendo attenzione a eliminare i materiali diversi dalla plastica. In questo modo aiuteremo le operazioni di riciclo.
  • Quando è possibile e non pericoloso raccogliere le bottiglie, i sacchetti e tutti i materiali plastici abbandonati per strada. Buttarli, poi, nel cestino, preferibilmente quello apposito.
  • Acquistare una macchina per riciclare la plastica in casa come Precious Plastic. Contenitori di cosmetici o detersivi ormai inutili possono diventare portaoggetti, cartellette, portafogli, giocattoli, lampade, orologi, porta cuffiette. Non sono macchine economiche, quindi acquistatela solo se realmente intenzionati ad usarla, altrimenti diventa un altro elemento di spreco.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *