20 cartoni e film sull’ambiente per bambini e ragazzi

Home » Cultura sostenibile » 20 cartoni e film sull’ambiente per bambini e ragazzi
Tempo di lettura 4 minuti

Prima di natale abbiamo pubblicato due articoli relativi ai migliori film e documentari sull’ambiente. Alcuni di quei titoli sono adatti anche alle fasce più giovani, ma esistono ulteriori titoli di pellicole animate e film per trasmettere l’amore per la natura ai più piccoli. Da Wall-E ai capolavori ambientalisti giapponesi, da Lorax a Sulle ali dell’avventura. Cartoni divertenti e film educativi per insegnare alle giovani generazioni l’importanza del rispetto per l’ambiente.

Lista dei cartoni e film sull’ambiente per bambini e ragazzi

Ecco l’elenco di cartoni e film sull’ambiente per bambini e ragazzi. Potete visionare tutti i trailer nella Playlist creata all’interno del nostro canale Youtube, cliccando al seguente link.  

1. Wall-E (2008)
2. Sulle ali dell’avventura (2019)
3. Lorax (2012)
4. Mia e il leone bianco (2018)
5. L’uomo che piantava gli alberi (1987)
6. La marcia dei pinguini (2005)
7. Il pianeta verde (1996)
8. La volpe e la bambina (2007)
9. Mia e il Migù (2008)
10. Turtle – l’incredibile viaggio della tartaruga (2009)

11. Okja (2017)
12. Happy Feet (2006)
13. Free Willy (1993)
14. Chimpanzee (2012)
15. La tartaruga rossa (2016)
16. Nausicaa della Valle del Vento (1984)
17. Pom Poko (1994)
18. Principessa Mononoke (1997)
19. La città incantata (2001)
20. Ponyo sulla scogliera (2008)

Wall-E e Lorax: divertenti e profondi

Fra i cartoni ambientalisti certamente più famosi troviamo Wall-E di casa Disney-Pixare e Lorax della Universal Pictures. Il primo ritrae il pianeta Terra ormai invaso dalla spazzatura. Gli uomini si sono rifugiati su una navicella nello spazio. Proprio da quest’ultima arriva Eve, un altro robot intento a ricercare forme di vita rimaste sul pianeta. L’amore dei due Robot porterà ad un cambiamento decisivo per il destino degli uomini e della Terra. Lorax racconta qualcosa di simile ma con scenari diversi: parla di un ragazzo nato e cresciuto in una città artificiale dove il suolo è di plastica e gli alberi si ricaricano a batterie. La natura è scomparsa e l’aria si vende come un prodotto. Il ragazzo andrà quindi alla ricerca della natura e si farà aiutare da Lorax, il guardiano della foresta.

Di foreste a rischio e del problema della deforestazione parlano i cartoni Mia e il Migù e Epic – Il mondo segreto. Mia è una bambina del Sudamerica che attraversa un mondo incantato e simbolo della natura inviolata per raggiungere suo padre, operaio in un cantiere di un grande complesso alberghiero costruito nel cuore della foresta amazzonica. A proteggere la foresta ci sono i Migù, esseri magici con la missione di proteggere il cuore del pianeta. Anche in Epic – il mondo segreto troviamo il rapporto padre-figlia e dei minuscoli soldati a difesa della foresta. Di tutt’altra natura sono il cartone animato Happy Feet, che affronta con divertimento il problema della pesca artica, e La tartaruga Rossa, in cui il silenzio e la musica rispecchiano i suoni della natura senza l’interferenza della parola umana.

Leggi anche: “Capri-Revolution, un film che aiuta a comprendere l’ambientalismo”

Cartoni e film sull’ambiente e gli animali

Il tema delle tartarughe era già stato affrontato anni prima in Turtle L’incredibile viaggio della tartaruga. Questo documentario naturalistico racconta il viaggio di una tartaruga dall’America all’Africa, con tutti i pericoli posti dal riscaldamento globale. Altro titolo da non perdere, premiato agli Oscar come “miglior documentario” è La Marcia dei Pinguini. La voce di Fiorello guida l’incredibile viaggio dei pinguini Imperatori in mezzo ai ghiacci artici. Il tema ecologista non è trattato direttamente ma l’amore per la natura nasce in maniera spontanea grazie alla potenza delle immagini. Dall’impatto visivo altrettanto forte segnaliamo Chimpanzee, altro documentario naturalistico che segue la storia di Oscar, un giovane scimpanzè rimasto solo nelle foreste della Costa d’Avorio e preso in custodia da un suo simile.

L’equilibrio fra uomo e mondo animale

Sul complicato equilibrio fra uomo e mondo animale troviamo altri interessanti titoli, fra cui Mia e il Leone Bianco. In questa pellicola viene trattato il tema degli allevamenti di animali. Mia cresce in una famiglia del Sudafrica che, a sua insaputa, alleva leoni e si ritroverà ad intraprendere un viaggio per proteggere Charlie, leone bianco, dalla vendita del padre al migliore offerente. Lo stesso contrasto è sceneggiato in Okja, film prodotto fra gli Stati Uniti e la Corea del Sud. Il problema dell’allevamento della carne viene in questo caso raccontato con scene forti e violente, non adatte ai cuori sensibili.

Anche in Free Willy, commedia avventurosa degli anni ’90, un giovane ragazzo cerca di salvare un esemplare di oca rinchiusa in uno zoo. La volpe e la bambina della casa cinematografica Lucky Red narra invece la storia d’amicizia fra la protagonista e una volpe selvatica. L’insegnamento del rispetto per la natura è evidente lungo tutto il film.

Sulle ali dell’avventura: un film sull’ambiente da non perdere

Per concludere con questo filone, degno di lode è la pellicola francese Sulle ali dell’avventura. Uscito nel 2019, affronta il tema della perdita di biodiversità. Un figlio costretto a trascorrere le vacanze con il padre, verso il quale inizialmente non prova nessuna stima, fino a quando non scopre che proprio nel suo laboratorio sta architettando un piano per salvare le oche selvatiche e offrire loro una rotta migratoria sicura. Emozionante, delicato, e soprattutto tratto da una storia vera, Sulle ali dell’avventura è il film perfetto da vedere in famiglia o a scuola per educazione ambientale.

Segnaliamo inoltre altri due spunti filmografici visionabili con i ragazzi. Il cortometraggio L’uomo che piantava gli alberi, inspirato al libro di Jean Giono e vincitore del Premio Oscar come miglior cortometraggio animato, e Il pianeta verde. Quest’ultimo, sebbene datato, dipinge con comicità il contrasto fra il nostro mondo inquinato e il Pianeta Verde, in cui l’uomo vive in armonia con i suoi simili e con la natura.

Il filone dei cartoni ecologisti giapponesi

Ultimi, ma non per importanza, menzioniamo i cartoni giapponesi ambientalisti. Seppur tramite scenari e metodi narrativi totalmente diversi da quelli “occidentali”, i film dello Studio Ghibli diretti da Hayao Miyazaki sono considerati dei veri e propri capolavori ecologisti. Nausicaa della Valle del Vento, Pom Poko, Principessa Mononoke, La città incantata e Ponyo sulla scogliera. In ognuno di questi film d’animazione la tematica ambientalista viene affrontata più o meno direttamente, sottolineando le relazioni del cambiamento climatico con il sistema capitalista. Non resta dunque che scegliere, fra i vari titoli proposti, quali proporre alle giovani generazioni per trasmettere loro l’amore per la Terra e la necessità di salvaguardarla.

Leggi il nostro articolo: “Pachamama, il gioco da tavolo per fermare la crisi climatica e salvare il pianeta”

I nostri partner - EERT

VISITA IL LORO SITO

I nostri partner - VAIA

VISITA IL LORO SITO

di Federica Bilancioni
Feb 18, 2021
Nata nel 1994 a Fano, si laurea in Storia all’Università di Bologna. Decide poi di iscriversi alla magistrale Global Cultures ed è grazie ad una materia specifica di questa magistrale che si appassiona alla tematica ambientale. Dal 2017 infatti, Federica fa ricerca sul cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile. Dopo l’Erasmus a Lund (Svezia), la sua vita si orienta ancora di più in questa direzione, organizzando conferenze e dibattiti sulle tematiche ecologiche. Nel 2019 si iscrive al Master di I livello Comparative Law Economics and Finance presso l’International University College di Torino. Negli anni universitari collabora con Limes Club Bologna e scrive articoli per limesonline e Affari Internazionali. Attualmente insegna lettere e collabora con L’Ecopost per aumentare la copertura di stampa sulla crisi ecologica e diffondere buone pratiche per mitigarla.

Leggi anche: